Modello F24 per seconda rata IMU 2013

Da oggi è possibile effettuare i calcoli per conoscere l'importo delle tasse sulla casa nella seconda rata IMU del 2013. Con il decreto legge 133/2013 sull'Imu infatti, il Governo ha deciso che tutti dovranno ricalcolare l'intera imposta per il 2013 con le nuove aliquote, sottrarre quanto pagato in acconto e saldare la differenza entro il 16 dicembre 2013.  I tempi per il pagamento della seconda rata dell'IMU 2013 sono quindi molto stretti. I comuni, infatti fisseranno le nuove aliquote entro l'8 dicembre. Troppo alto, dunque, il rischio di non farcela per via delle tante scadenze di fine anno a carico di commercialisti e incaricati o semplicemente per assicurare la correttezza dei calcoli. La soluzione sarebbe spedire a casa degli interessati un modello F24 pre-compilato a cura degli uffici competenti.

Modello f24, dove si paga?

Il pagamento di un modello F24 può essere effettuato presso gli sportelli di qualunque banca convenzionata e presso gli Uffici Postali.
Il pagamento può essere effettuato, oltre che in contanti, anche con gli altri sistemi indicati dalla legge:carte PagoBANCOMAT e POSTAMAT presso gli sportelli dotati delle idonee apparecchiature elettroniche.

Modello f24, quante copie vanno presentate?

Il modello F24 è predisposto in tre copie delle quali:
 

  • le prime due da trattenere a cura dell'intermediario (Banca o Ufficio Postale);
  • la terza da restituire al contribuente come ricevuta.
E' possibile ripartire il pagamento delle somme dovute ad ogni singola scadenza effettuando più versamenti presso Banche, agenzie Postali diverse e presso lo stesso intermediario utilizzando distinti modelli di pagamento.
Ogni modello di pagamento è a sé stante in termini di saldo, pagamento e/o presentazione.